Blocco del nervo femorale ecoguidato - NYSORA | NYSORA

Blocco del nervo femorale ecoguidato


Arthur Atchabahian, Ine Leunen, Catherine Vandepitte e Ana M. Lopez

FATTI

  • Indicazioni: chirurgia del femore, della rotula, del tendine del quadricipite e del ginocchio; analgesia per frattura dell'anca
  • Posizione del trasduttore: trasversale, piega femorale
  • Obiettivo: diffusione dell'anestetico locale adiacente al nervo femorale
  • Anestetico locale: 10–15 ml

CONSIDERAZIONI GENERALI

Lo tecnica ecoguidata (US). del blocco del nervo femorale consente al medico di monitorare la diffusione dell'anestetico locale e il posizionamento dell'ago e di apportare le modifiche appropriate per ottenere la disposizione desiderata dell'anestetico locale. L'ecografia può anche ridurre il rischio di puntura dell'arteria femorale. Sebbene stimolazione nervosa non è richiesto per il successo, la risposta motoria osservata durante la stimolazione nervosa fornisce spesso informazioni utili sulla sicurezza nel caso in cui la relazione ago-nervo non venga rilevata dalla sola ecografia.

ANATOMIA DEGLI ULTRASUONI

L'orientamento inizia con l'identificazione dell'arteria femorale a livello della piega femorale. Comunemente, si vedono entrambe l'arteria femorale e l'arteria profonda della coscia. In questo caso, il trasduttore deve essere spostato prossimalmente fino a vedere solo l'arteria femorale (Figura 1a, b). Il nervo femorale è laterale alla nave e coperto dal fascia iliaca; è tipicamente iperecogeno e di forma approssimativamente triangolare o ovale (Figura 2a, b). Il nervo è avvolto da due strati della fascia iliaca. Il nervo femorale viene tipicamente visualizzato a una profondità di 2-4 cm.

FIGURA 1. Nervo femorale (FN) visto distalmente (A) e alla piega femorale (B) Si noti che FN è visualizzato meglio in B, prima del decollo dell'arteria profonda della coscia (DAT). La vena femorale (FV) è mediale all'arteria.

FIGURA 2. (A) Anatomia trasversale del nervo femorale (FN) a livello della piega femorale. Il FN è visibile sulla superficie del muscolo ileopsoas coperto dalla fascia iliaca (frecce bianche). L'arteria femorale (FA) e la vena femorale (FV) sono avvolte all'interno della propria guaina fasciale vascolare creata da uno degli strati della fascia lata. (B) Sonoanatomia del FN al triangolo femorale. (Riprodotto con il permesso di Hadzic A: Peripheral Nerve Blocks and Anatomy for Ultrasound-Guided Regional Anesthesia, 2a ed. New York: McGraw-Hill, Inc.; 2011.)

Dal Compendio dell'anestesia regionale: Priming cognitivo per un blocco del nervo femorale.

ANATOMIA 3D

CONSIGLI

  • L'identificazione del nervo femorale è spesso facilitata inclinando leggermente il trasduttore cranialmente o caudalmente. Questa regolazione aiuta a far risaltare l'immagine del nervo, rendendolo distinto dallo sfondo.
  • L'applicazione di pressione sul trasduttore spesso ottimizza l'immagine del nervo femorale ma può far collassare le vene, oscurandole dall'occhio dell'esaminatore. La pressione del trasduttore può anche comprimere lo spazio interfacciale e interferire con l'adeguata diffusione dell'anestetico locale. Pertanto, la pressione del trasduttore deve essere rilasciata e la vascolarizzazione deve essere nuovamente accertata prima dell'iniezione.

Per saperne di più, leggi Ottimizzazione di un'immagine ecografica.

DISTRIBUZIONE DELL'ANESTESIA

Il blocco del nervo femorale provoca l'anestesia della coscia anteriore e mediale fino al ginocchio incluso, nonché una striscia di pelle variabile sulla gamba e sul piede mediali. Innerva anche le articolazioni dell'anca, del ginocchio e della caviglia (Figure 3 ).

FIGURA 3. Distribuzione prevista del blocco del nervo femorale. Sinistra -Distribuzione osteotomica, Destra -Distribuzione dermatomica.

MACCHINE

L'attrezzatura raccomandata per un blocco del nervo femorale include quanto segue:

  • Macchina ad ultrasuoni con trasduttore lineare (8–18 MHz), guaina sterile e gel
  • Vassoio standard per blocchi nervosi
  • Una siringa da 20 ml contenente anestetico locale
  • Un ago stimolante isolato da 50 a 100 mm, calibro 22, a smusso corto
  • Stimolatore del nervo periferico
  • Monitor della pressione di iniezione
  • Guanti sterili

Scopri  Attrezzatura per blocchi nervosi periferici

PUNTI DI RIFERIMENTO E POSIZIONAMENTO DEL PAZIENTE

Questo blocco nervoso viene in genere eseguito con il paziente in posizione supina, con il letto o il tavolo appiattito per massimizzare l'accesso dell'operatore all'area inguinale. Il trasduttore viene posizionato trasversalmente sulla piega femorale, sopra il polso dell'arteria femorale, e spostato lentamente in direzione laterale-mediale per identificare l'arteria.

Consigli NYSORA


In questi casi, l'uso di un nastro di seta largo per ritrarre l'addome è una manovra utile prima della preparazione e della scansione della pelle (Figure 4 ).

FIGURA 4. L'obesità è comune nei pazienti che presentano un'indicazione per il blocco del nervo femorale. La rimozione del tessuto adiposo con nastro adesivo aiuta a ottimizzare l'esposizione alla piega femorale nei pazienti con obesità patologica.

GOAL

L'obiettivo è posizionare la punta dell'ago immediatamente adiacente all'aspetto laterale del nervo femorale, al di sotto della fascia iliaca o tra i due strati della fascia iliaca, che circondano il nervo femorale. La corretta deposizione di anestetico locale è confermata dall'osservazione dello spostamento del nervo femorale da parte dell'iniettato o dalla diffusione dell'anestetico locale sopra o sotto il nervo, circondandolo e separandolo dagli strati della fascia iliaca.

Dal Compendium of Regional Anesthesia: Reverse Ultrasound Anatomy per un blocco del nervo femorale con inserimento dell'ago in piano e diffusione dell'anestetico locale (blu). FA, nervo femorale; FV, vena femorale; FN, nervo femorale.

COMPENDIUM DI ANESTESIA REGIONALE DEL NYSORA

Contenuto Premium di NYSORA

Istruzioni dettagliate per 60 blocchi nervosi

Illustrazioni personalizzate, animazioni e video clinici

Comunità per la condivisione di suggerimenti clinici di vita reale

Accesso tramite piattaforma desktop o app mobile

Infografica per la preparazione all'esame (es. EDRA)

TECNICA

Con il paziente in posizione supina, la pelle sopra la piega femorale viene disinfettata e il trasduttore viene posizionato per identificare l'arteria femorale e il nervo. Se il nervo non è immediatamente visibile lateralmente all'arteria, ribaltamento il trasduttore prossimalmente o distalmente aiuta spesso a visualizzare ed evidenziare il nervo dal muscolo iliaco e il tessuto adiposo più superficiale. In tal modo, dovrebbe essere fatto uno sforzo per identificare il muscolo iliaco e la sua fascia, così come la fascia lata, perché l'iniezione sotto una guaina fasciale sbagliata può causare il fallimento del blocco nervoso. Una volta identificato il nervo femorale, viene praticato un pomfo cutaneo di anestetico locale a 1 cm di distanza dal bordo laterale del trasduttore. L'ago viene inserito in piano con orientamento da laterale a mediale e fatto avanzare verso il nervo femorale (Figure 5 ).

FIGURA 5. Posizione del trasduttore e inserimento dell'ago utilizzando una tecnica in piano per bloccare il nervo femorale in corrispondenza della piega femorale.

If stimolazione nervosa viene utilizzato (0.5 mA, 0.1 msec), il passaggio dell'ago attraverso la fascia iliaca e il contatto della punta dell'ago con il nervo femorale è solitamente associato ad una risposta motoria del gruppo muscolare del quadricipite. Inoltre, si avverte spesso un passaggio dell'ago attraverso la fascia iliaca. Una volta che la punta dell'ago è adiacente (sopra, sotto o lateralmente) al nervo (Figure 6 ), e dopo un'attenta aspirazione, vengono iniettati 1–2 ml di anestetico locale per confermare il corretto posizionamento dell'ago (Figure 7 e 8). Una corretta iniezione spingerà il nervo femorale lontano dall'iniezione.

Ulteriori riposizionamenti e iniezioni dell'ago vengono eseguiti solo quando necessario. Sono state descritte variazioni anatomiche con posizioni aberranti del nervo femorale. In un paziente adulto, 10-15 ml di anestetico locale sono sufficienti per un blocco nervoso riuscito.

FIGURA 6. L'immagine ecografica del percorso dell'ago verso il nervo blocca il nervo femorale. L'ago perfora la fascia iliaca lateralmente al nervo femorale (FN) e la punta dell'ago viene fatta avanzare lungo il bordo profondo del nervo. FA, arteria femorale.

FIGURA 7. Percorso dell'ago simulato e diffusione dell'anestetico locale (area ombreggiata in blu) al blocco nervoso del nervo femorale (FN). FA, arteria femorale.

FIGURA 8. Percorsi dell'ago simulati e diffusione dell'anestetico locale al nervo bloccano il nervo femorale (FN). (A) La punta dell'ago viene fatta avanzare tra la fascia iliaca e il nervo e l'anestetico locale si deposita superficialmente sul nervo. (B) La punta si trova appena lateralmente al nervo del nervo femorale, tra i due strati che circondano il nervo. FA, arteria femorale.

CONSIGLI

  • Non iniettare mai contro un'elevata resistenza all'iniezione perché ciò potrebbe segnalare un posizionamento dell'ago intrafascicolare o posizione della punta dell'ago su un piano fasciale errato.
  • La diffusione circonferenziale dell'anestetico locale attorno al nervo non è necessaria per questo blocco nervoso. È sufficiente un pool di anestetico locale immediatamente adiacente all'aspetto posterolaterale o anteriore.
  • Individuare la vena femorale, rilasciando la pressione sul trasduttore, utilizzando color doppler se necessario. La vena femorale è tipicamente mediale all'arteria, ma occasionalmente può trovarsi in profondità o addirittura lateralmente ad essa. Viene spesso compresso dalla sonda durante l'esecuzione del blocco nervoso; essere consapevoli della posizione della vena aiuta a ridurre il rischio di iniezione intravascolare involontaria.
  • L'applicazione di una forte pressione al trasduttore comprimerà il tessuto sottostante, rendendo l'iniezione più difficile e possibilmente interferendo con la diffusione tra gli strati fasciali.
  • Dopo l'artroscopia dell'anca, i punti di riferimento potrebbero essere spostati dallo stravaso di liquido, con l'arteria e il nervo significativamente più profondi della loro posizione preoperatoria.

BLOCCO DEL NERVO FEMORALE CONTINUO GUIDATO DA ULTRASUONI

L'obiettivo del blocco del nervo femorale continuo è il posizionamento del catetere in prossimità del nervo femorale appena in profondità rispetto alla fascia iliaca. La procedura consiste in cinque fasi: (1) posizionamento dell'ago; (2) iniezione attraverso l'ago per confermare il posizionamento dell'ago nel piano del tessuto corretto; (3) avanzamento del catetere; (4) iniezione attraverso il catetere per assicurarne la posizione terapeutica; (5) fissaggio del catetere. Per le prime due fasi della procedura, l'ecografia può essere utilizzata per garantire l'accuratezza nella maggior parte dei pazienti. L'approccio in linea dalla direzione laterale-mediale è il metodo più comune perché l'approccio fuori piano presenta un rischio maggiore di puntura del nervo femorale se l'ago viene introdotto direttamente sopra il nervo (Figure 9 ). Sono stati suggeriti anche approcci alternativi, come l'approccio obliquo.

FIGURA 9. Blocco continuo del nervo femorale. L'ago si vede inserito in piano avvicinandosi al nervo in direzione da laterale a mediale. Sebbene sembrerebbe intuitivo che un inserimento longitudinale dell'ago avrebbe dei vantaggi, la tecnica qui illustrata è più semplice e comunemente usata. Il catetere deve essere inserito 2–4 cm oltre la punta dell'ago.

Consigli NYSORA


• Con la guida degli Stati Uniti, vengono utilizzati cateteri non stimolanti per il blocco continuo del nervo femorale. I cateteri stimolanti richiedono un tempo di inserimento più lungo, senza miglioramento dell'analgesia. La stimolazione dei cateteri può anche portare a una manipolazione non necessaria dell'ago e del catetere per ottenere la risposta motoria, quando in realtà il catetere è spesso nella posizione corretta anche quando non c'è risposta motoria.
• L'adeguato posizionamento del catetere con guida ecografica è confermato dalla disposizione dell'anestetico locale nello spazio anatomico appropriato piuttosto che dalla stimolazione motoria.

Per una descrizione dettagliata, fare riferimento a "Blocco nervoso continuo guidato dagli Stati Uniti".

In generale, l'area inguinale è abbastanza mobile e il nervo femorale è poco profondo, entrambi predispongono allo spostamento del catetere. Più laterale è il punto di partenza per l'inserimento dell'ago per il blocco continuo del nervo femorale, più lungo sarà il catetere all'interno del muscolo iliaco, il che può aiutare a prevenire lo spostamento perché il muscolo tende a stabilizzare un catetere meglio del tessuto adiposo. Un regime di infusione empirico comune per il blocco del nervo femorale in un paziente adulto è la ropivacaina allo 0.2% a una velocità di infusione di 5 ml/ora con un bolo di 5 ml/ora controllato dal paziente.
Per saperne di più, leggi Blocco nervoso del canale adduttore guidato da ultrasuoni
Il video supplementare relativo a questo blocco può essere trovato all'indirizzo Video sul blocco del nervo femorale guidato da ultrasuoni

Questo testo era un esempio di contenuto del Compendio di Anestesia Regionale sul NYSORA LMS.

di NYSORA Compendio di Anestesia Regionale è semplicemente il curriculum più completo e pratico sull'anestesia regionale dalla A alla Z, con i contenuti Premium di NYSORA. A differenza dei libri di testo e degli e-book, il Compendio è continuamente aggiornato e presenta i video, le animazioni e i contenuti visivi più recenti di NYSORA.

Il Compendio è uno dei numerosi corsi di formazione gold standard sul sistema di apprendimento di NYSORA (NYSORA LMS) e la registrazione a NYSORALMS.com è libero. L'accesso COMPLETO al Compendio, tuttavia, si basa su un abbonamento annuale, poiché richiede un esercito di illustratori, editor di video e un team educativo per continuare a renderlo il MIGLIOR strumento per l'educazione su tutto l'anestesia regionale. Mentre puoi pensare al compendio come a un ebook sugli steroidi, un rapido test drive ti darà un'idea in tempo reale di quanto sia incredibile il compendio. Il tuo abbonamento trasformerà il modo in cui leggi l'anestesia regionale:

  • Impara visivamente: tutto ciò che è regionale, comprese le procedure di blocco spinale, epidurale e nervoso e i protocolli di gestione
  • Esamina le istruzioni dettagliate sulle tecniche per oltre 60 blocchi nervosi
  • Accedi alle favolose illustrazioni, animazioni e video di NYSORA (come Reverse Ultrasound Anatomy)
  • Accedi alle informazioni RA su qualsiasi dispositivo tramite la piattaforma desktop e l'app mobile
  • Ricevi aggiornamenti in tempo reale
  • Rivedere le infografiche per la preparazione all'esame (es. EDRA)
  • Utilizza il feed della community con discussioni su casi reali, immagini e video vengono pubblicati e discussi sia dagli iscritti che dai massimi esperti mondiali.

Anche se non desideri iscriverti al Compendio, registrati al NYSORA LMS, sii il primo a sapere cosa c'è di nuovo nell'anestesia regionale e partecipa alle discussioni sui casi.

Ecco di cosa si nutre l'attività NYSORA LMS sembra:

Siamo convinti che una volta sperimentato il Compendio sul NYSORA LMS, e non tornerai mai più ai tuoi vecchi libri e il tuo abbonamento supporterà il mantenimento di NYSORA.com gratuito per il resto del mondo.

Lettura aggiuntiva

  • Gurnaney H, Kraemer F, Ganesh A: Ultrasuoni e stimolazione nervosa per identificare una posizione anormale del nervo femorale. Reg Anesth Antidolorifico 2009;34:615.
  • Chin KJ, Tse C, Chan V: Identificazione ecografica di un nervo femorale anomalo: la fascia iliaca come punto di riferimento chiave. Anestesiologia 2011;115:1104.
  • Szđcs S, Morau D, Sultan SF, Iohom G, Shorten G: un confronto di tre tecniche (anestetico locale depositato circonferenziale rispetto a sopra e sotto il nervo) per il blocco del nervo femorale ecoguidato. BMC Anestesiolo 2014;14:6.
  • Muhly WT, Orebaugh SL: valutazione ecografica dell'anatomia dei vasi in relazione al nervo femorale alla piega femorale. Surg Radiol Anat 2011;33:491–494.
  • Hocking G: posizionamento anomalo dell'arteria e della vena femorale, anche i punti di riferimento "costanti" possono essere incoerenti. Terapia intensiva di Anaesth 2011;39: 312–313.
  • Davis JJ, Swenson JD, Kelly S, Abraham CL, Aoki SK: Cambiamenti anatomici nella regione inguinale dopo l'artroscopia dell'anca: implicazioni per il blocco del nervo femorale. J Clin Anesth 2012;24:590–592.
  • Mariano ER, Kim TE, Funck N, et al: un confronto randomizzato dell'imaging dell'asse lungo e corto per l'inserimento del catetere perineurale femorale ecoguidato in piano. J Ultrasound Med 2013;32:149–156.
  • Fredrickson MJ, Danesh-Clough TK; Posizionamento del catetere femorale ecoguidato: un confronto randomizzato tra le tecniche in piano e fuori piano. Anestesia 2013;68:382–390.
  • Wang AZ, Gu L, Zhou QH, Ni WZ, Jiang W: Blocco del nervo femorale continuo ecoguidato per analgesia dopo artroplastica totale del ginocchio: catetere perpendicolare al nervo rispetto al catetere parallelo al nervo. Reg Anesth Antidolorifico 2010;35:127–131.
  • Fredrickson M: Allineamento "obliquo" della sonda ago per facilitare il posizionamento del catetere femorale ecoguidato. Reg Anesth Pain Med 2008;33: 383–384.
  • Farag E, Atim A, Ghosh R, et al: Confronto di tre tecniche per l'inserimento del catetere del nervo femorale ecoguidato: uno studio randomizzato in cieco. Anestesiologia 2014;121:239–248.
  • Gandhi K, Lindenmuth DM, Hadzic A, et al: L'effetto della stimolazione rispetto ai cateteri perineurali convenzionali sull'analgesia postoperatoria dopo la localizzazione del nervo femorale ecoguidata. J Clin Anesth 2011;23:626–631.
  • Altermatt FR, Corvetto MA, Venegas C, et al: Brief report: la sensibilità delle risposte motorie per rilevare il contatto catetere-nervo durante i blocchi del nervo femorale ecoguidati con cateteri stimolanti. Anesth Analg 2011;113:1276–1278.

Blocco del nervo femorale a iniezione singola

  • Ajmal M, Power S, Smith T, Shorten GD: Analisi del compito ergonomico del blocco del nervo femorale ecoguidato: uno studio pilota. J Clin Anesth 2011; 23:35–41.
  • Bech B, et al. L'uso di successo dei blocchi nervosi periferici per l'amputazione femorale. Acta Anaesthesiol Scand 2009;53:257–260.
  • Brull R, Prasad GA, Gandhi R, Ramlogan R, Khan M, Chan VW: è necessaria una risposta motoria della rotula per il blocco continuo del nervo femorale eseguito insieme alla guida ecografica? Anesth Analg 2011;112:982–986.
  • Casati A, Baciarello M, Di Cianni S, et al: Effetti della guida ecografica sul volume anestetico minimo effettivo richiesto per bloccare il nervo femorale. Fr. J Anaesth 2007;98:823–827.
  • Dold AP, Murnaghan L, Xing J, Abdallah FW, Brull R, Whelan DB: Blocco del nervo femorale preoperatorio nella chirurgia artroscopica dell'anca: una revisione retrospettiva di 108 casi consecutivi. Am J Sports Med 2014;42:144–149.
  • Dimentica P: gli aghi cattivi non possono fare buoni blocchi nervosi. Reg Anesth Antidolorifico 2009;34:603. Fredrickson MJ, Kilfoyle DH: Analisi delle complicanze neurologiche di 1000 blocchi nervosi periferici guidati da ultrasuoni per chirurgia ortopedica elettiva: uno studio prospettico. Anestesia 2009;64:836–844.
  • Gupta PK, Chevret S, Zohar S, Hopkins PM: qual è l'ED95 della prilocaina per il blocco del nervo femorale mediante ultrasuoni? Fr. J Anaesth 2013;110: 831–836.
  • Hadzic A, Houle TT, Capdevila X, Ilfeld BM: blocco del nervo femorale per analgesia in pazienti con artroplastica del ginocchio. Anestesiologia 2010; 113:1014–1015.
  • Helayel PE, da Conceição DB, Feix C, Boos GL, Nascimento BS, de Oliveira Filho GR: blocco del nervo sciatico-femorale ecoguidato per la revisione del moncone di amputazione. Caso clinico. Rev Bras Anestesiol 2008;58:480–482,482–484.
  • Hotta K, Sata N, Suzuki H, Takeuchi M, Seo N: Nervo femorale combinato ecoguidato e blocchi nervosi cutanei femorali laterali per chirurgia della frattura del collo del femore: caso clinico [in giapponese]. Masui 2008;57:892–894.
  • Ishiguro S, Asano N, Yoshida K, et al: Deambulazione del giorno zero sotto blocco del nervo femorale modificato dopo chirurgia mininvasiva per artroplastica totale del ginocchio: rapporto preliminare. J Anesth 2013;27:132–134.
  • Ishiguro S, Yokochi A, Yoshioka K, et al: Comunicazione tecnica: anatomia e implicazioni cliniche del blocco del nervo femorale selettivo ecoguidato. Anesth Analg 2012;115:1467–1470.
  • Ito H, Shibata Y, Fujiwara Y, Komatsu T: Blocco del nervo femorale ecoguidato [in giapponese]. Masui 2008;57:575–579.
  • Lang SA: Ecografia e blocco del nervo tre in uno femorale: metodologia debole e conclusioni inadeguate. Anesth Analg 1998;86:1147–1148.
  • Marhofer P, Harrop-Griffiths W, Willschke H, Kirchmair L: Quindici anni di guida ecografica in anestesia regionale: parte 2: sviluppi recenti nelle tecniche a blocchi. Fr. J Anaesth 2010;104:673–683.
  • Marhofer P, Nasel C, Sitzwohl C, Kapral S: risonanza magnetica della distribuzione dell'anestetico locale durante il blocco tre in uno. Anesth Analg 2000;90:119–124.
  • Marhofer P, Schrögendorfer K, Koinig H, Kapral S, Weinstabl C, Mayer N: La guida ecografica migliora il blocco sensoriale e il tempo di insorgenza dei blocchi tre in uno. Anesth Analg 1997;85:854–857.
  • Mariano ER, Loland VJ, Sandhu NS, et al: guida ecografica rispetto alla stimolazione elettrica per l'inserimento del catetere perineurale femorale. J Ultrasound Med 2009;28:1453–1460.
  • Murray JM, Derbyshire S, Shields MO: blocchi degli arti inferiori. Anestesia 2010; 65(Suppl 1):57–66.
  • Oberndorfer U, Marhofer P, Bösenberg A, et al: guida ecografica per blocchi del nervo sciatico e femorale nei bambini. Fr. J Anaesth 2007;98: 797–801.
  • O'Donnell BD, Mannion S: blocco del nervo femorale ecoguidato, il modo più sicuro di procedere? Reg Anesth Antidolorifico 2006;31:387–388.
  • Reid N, Stella J, Ryan M, Ragg M: Uso degli ultrasuoni per facilitare un accurato blocco del nervo femorale nel pronto soccorso. Emerg Med Australia 2009; 21: 124–130.
  • Salinas FV: ecografia e revisione delle prove per i blocchi nervosi periferici degli arti inferiori. Reg Anesth Pain Med 2010;35(Suppl 2):S16–25.
  • Schafhalter-Zoppoth I, Moriggl B: Aspetti del blocco del nervo femorale. Reg Anesth Antidolorifico 2006;31:92–93.
  • Siti BD, Beach M, Gallagher JD, Jarrett RA, Sparks MB, Lundberg CJ: un blocco del nervo femorale assistito da ultrasuoni a iniezione singola fornisce un'analgesia che risparmia effetti collaterali rispetto alla morfina intratecale nei pazienti sottoposti ad artroplastica totale del ginocchio. Anesth Analg 2004;99:1539–1543.
  • Siti BD, Beach ML, Chinn CD, Redborg KE, Gallagher JD: un confronto tra perdita sensoriale e motoria dopo un blocco del nervo femorale condotto con ultrasuoni rispetto a ultrasuoni e stimolazione nervosa. Reg Anesth Antidolorifico 2009;34:508–513.
  • Soong J, Schafhalter-Zoppoth I, Gray AT: L'importanza dell'angolo del trasduttore per la visibilità ecografica del nervo femorale. Reg Anesth Antidolorifico 2005;30:505.
  • Szucs S, Morau D, Iohom G: blocco del nervo femorale. Ecografia medica 2010; 12:139–144.
  • Tran DQ, Muñoz L, Russo G, Finlayson RJ: ecografia e cateteri perineurali stimolanti per blocchi nervosi: una revisione delle prove. Can J Anaesth 2008;55:447–457.
  • Tsui B, Suresh S: imaging a ultrasuoni per l'anestesia regionale in neonati, bambini e adolescenti: una revisione della letteratura attuale e della sua applicazione nella pratica dei blocchi delle estremità e del tronco. Anestesiologia 2010;112:473–492.
  • Watson MJ, Walker E, Rowell S, et al: Blocco del nervo femorale per alleviare il dolore nella frattura dell'anca: uno studio di determinazione della dose. Anestesia 2014;69:683–686.

Blocco del nervo femorale continuo

  • Albrecht E, Morfey D, Chan V, et al: blocco del nervo femorale a iniezione singola o continuo per artroplastica totale del ginocchio? Clin Orthop Relat Res 2014;472:1384–1393.
  • Aveline C, Le Roux A, Le Hetet H, Vautier P, Cognet F, Bonnet F: Efficacia postoperatoria dei cateteri del nervo femorale situati mediante ultrasuoni combinati con neurostimolazione rispetto alla sola neurostimolazione per l'artroplastica totale del ginocchio. Eur J Anaesthesiol 2010;27:978–984.
  • Capdevila X, Biboulet P, Morau D, et al: Blocco continuo tre in uno per il dolore postoperatorio dopo chirurgia ortopedica degli arti inferiori: dove vanno i cateteri? Anesth Analg 2002;94:1001–1006.
  • Eledjam JJ, Cuvillon P, Capdevila X, et al: Analgesia postoperatoria mediante blocco del nervo femorale con ropivacaina 0.2% dopo chirurgia maggiore del ginocchio: tecniche continue rispetto a quelle controllate dal paziente. Reg Anesth Antidolorifico 2002;27:604–611.
  • Errando CL: Blocco del nervo femorale ecoguidato: inserimento del catetere in una ragazza con anomalie scheletriche [in spagnolo]. Rev. Esp Anestesiol Reanim 2009;56:197–198.
  • Fredrickson MJ, Danesh-Clough TK: Analgesia femorale continua ambulatoriale per chirurgia maggiore del ginocchio: uno studio randomizzato sul posizionamento del catetere femorale ecoguidato. Terapia intensiva di Anaesth 2009;37:758–766.
  • Gandhi K, Lindenmuth DM, Hadzic A, et al: L'effetto della stimolazione rispetto ai cateteri perineurali convenzionali sull'analgesia postoperatoria dopo la localizzazione del nervo femorale ecoguidata. J Clin Anesth 2011;23:626–631.
  • Koscielniak-Nielsen ZJ, Rasmussen H, Hesselbjerg L: imaging ecografico ad asse lungo dei nervi e avanzamento dei cateteri perineurali sotto visione diretta: un rapporto preliminare di quattro casi. Reg Anesth Antidolorifico 2008;33:477–482.
  • Niazi AU, Prasad A, Ramlogan R, Chan VWS: metodi per facilitare il posizionamento di cateteri stimolanti durante il blocco del nervo femorale ecoguidato nel piano. Reg Anesth Antidolorifico 2009;34:380–381.
  • Villegas Duque A, Ortiz de la Tabla González R, Martínez Navas A, Echevarría Moreno M: Blocco femorale continuo per analgesia postoperatoria in un paziente con poliomielite [in spagnolo]. Rev. Esp Anestesiol Reanim 2010;57:123–124.
  • Wasserstein D, Farlinger C, Brull R, Mahomed N, Gandhi R: L'età avanzata, l'obesità e il blocco del nervo femorale continuo sono fattori di rischio indipendenti per le cadute ospedaliere dopo l'artroplastica totale del ginocchio primaria. J Artroplastica 2013;28:1121–1124.