Dare agli anestesisti il ​​controllo dell'iniezione durante l'anestesia regionale - Medovate SAFIRA™ - NYSORA

Esplora gratuitamente la knowledge base di NYSORA:

Dare agli anestesisti il ​​controllo dell'iniezione durante l'anestesia regionale – Medovate SAFIRA™

 

Quando si esegue una procedura di anestesia regionale, l'anestesista lavora con un secondo operatore addestrato che controlla l'iniezione dell'anestetico. Un nuovo dispositivo, SAFIRA™, è stato progettato per consentire all'anestesista di poter iniettare l'anestetico da solo, tramite un pedale, mantenendo la sonda ecografica e posizionando l'ago. SAFIRA™ dà il controllo agli anestesisti.

L'iniezione ad alte pressioni può causare danni ai nervi transitori o gravi nei pazienti. Durante le attuali procedure di anestesia regionale, l'anestesista deve comunicare con un secondo operatore per controllare il processo di iniezione. La pressione di iniezione manuale può essere soggettiva e può quindi variare tra i singoli operatori.

In uno studio* che ha coinvolto un gruppo di 30 anestesisti esperti provenienti da Europa e Stati Uniti, ai partecipanti sono state poste domande sull'attuale processo di anestesia regionale. Ciò includeva chiedere quanto fossero a proprio agio che un secondo operatore applicasse a se stesso un livello di pressione simile durante l'iniezione di anestetico. Solo uno dei 30 anestesisti nello studio ha affermato di essere fiducioso che un secondo operatore avrebbe applicato una pressione adeguata rispetto alla pressione che avrebbero applicato.

È stato sviluppato un nuovo dispositivo per aiutare a superare parte della sfida della soggettività durante l'iniezione manuale di anestetico. 

L'anestesista applica una pressione all'estremità verde dell'operatore del pedale per attivare l'infusione di anestetico quando è pronto. L'infusione attiva è indicata dalla luce verde sull'unità driver SAFIRA™.

SAFIRA™: SAFer Injection for Regional Anesthesia è stato progettato per essere compatto, intuitivo da usare e per adattarsi perfettamente alla pratica corrente. Un'unità di azionamento della siringa contiene una tecnologia brevettata e consente di controllare l'iniezione e l'aspirazione tramite un pedale collegato. Una siringa proprietaria può essere posizionata saldamente sul driver una volta caricata e riempita. L'anestesista può quindi utilizzare un sistema a ultrasuoni come di consueto per aiutare a visualizzare e posizionare l'ago. Quando è pronto, l'anestesista può controllare l'aspirazione e l'iniezione tramite il pedale. Il dispositivo SAFIRA™ è progettato per interrompere l'iniezione prima di una pressione di 20 psi, contribuendo così a ridurre il rischio di danni ai nervi.

L'unità driver SAFIRA™ e l'operatore a pedale possono essere utilizzati per circa 200 procedure prima che sia necessario sostituirle. Le siringhe SAFIRA sono sterili monouso.

Utilizzando l'intuitiva tecnologia SAFIRA™ per eseguire un blocco regionale, un anestesista può avere maggiore sicurezza che l'anestetico venga iniettato a pressioni che non superano i 20 psi e che ha il pieno controllo della procedura. Ciò fornisce rassicurazione sia al medico che al paziente.  

.
* Impresa sanitaria orientale (HEE). Studio di ricerca che utilizza una coorte di anestesisti volontari