Ultrasuoni del sistema muscoloscheletrico - Capitolo #6: Spalla - NYSORA

Esplora gratuitamente la knowledge base di NYSORA:

Ultrasuoni del sistema muscolo-scheletrico – Capitolo #6: Spalla

Ecografia del sistema muscolo-scheletrico
Autori: Bianchi, Stefano, Martinoli, Carlo
Editore: Springer

Dopo l'esame del bicipite, al paziente viene chiesto di ruotare esternamente il braccio per valutare il tendine sottoscapolare sulla faccia anteriore della spalla. Questa manovra allunga il sottoscapolare e aiuta a spostare il suo tendine da sotto il processo coracoideo in una posizione più superficiale per un esame adeguato (Fig. 25). Anche la scansione dinamica durante la rotazione passiva interna ed esterna con il braccio addotto può essere utile per valutare l'integrità del sottoscapolare. Mentre il braccio è in rotazione esterna, l'esaminatore deve ricordarsi di neutralizzare la tendenza del paziente a sollevare e rapire il gomito dalla parete toracica laterale. Questo può essere facilmente evitato tenendo la mano in supinazione mentre si ruota il braccio esternamente. Condizioni che limitano la rotazione esterna, come il gesso della spalla, possono portare a una scarsa delineazione delle strutture anteriori. Ciascuno di questi vincoli deve essere indicato nella relazione.

Fig. 25 a-f. Tendine sottoscapolare. anno Domini Proiezioni grossolane da cadavere sul tendine sottoscapolare dopo la rimozione del deltoide e delle strutture che formano l'arco coracoacromiale con essere corrispondenti immagini americane da 12–5 MHz sull'asse lungo ottenute in vivo mantenendo il braccio a, b in posizione neutra e CD in rotazione esterna. Nelle immagini del cadavere, osservare la relazione del tendine sottoscapolare (doppia freccia) con il capo lungo del tendine del bicipite (asterischi), il processo coracoideo (Co) e il tendine congiunto del capo corto del bicipite e il coracobrachiale (freccia ). In posizione neutra e, ancor più, in rotazione interna, l'aspetto ecografico del tendine sottoscapolare (punte di freccia) appare artefatto ipoecogena (freccia curva) per il suo andamento obliquo dalla superficie alla profondità fino a scomparire, per lo più, al di sotto della coracoide. Al contrario, nella rotazione esterna (vedi anche inserto in d), il tendine viene riposizionato in una sede più superficiale e laterale per un esame adeguato. Notare l'inserimento del tendine sottoscapolare nella tuberosità minore (LT). Le barre verticali grigie indicano l'estensione complessiva del tendine come appare nelle immagini degli Stati Uniti. c, f Disegni schematici illustrano la relazione tra la sonda e il tendine sottoscapolare (in nero) mentre il braccio è mantenuto c in posizione neutra ed f in rotazione esterna (freccia curva).