Blocco popliteo e catetere: corso accelerato con il Dr. Hadzic - NYSORA

Esplora gratuitamente la knowledge base di NYSORA:

Blocco popliteo e catetere: corso accelerato con il dottor Hadzic

Il blocco popliteo è una delle procedure di anestesia regionale più utili in assoluto. Utilizzando il nuovissimo NYSORA Compendium of Regional Anesthesia, esaminiamo questo blocco nervoso.

Quando si tratta del blocco popliteo, puoi eseguire bunionectomie, riparazioni del tendine d'Achille, tripla artrodesi o qualsiasi altra cosa sul piede, davvero. 

L'indicazione preferita del Dr. Hadzic è la riparazione del tendine d'Achille con il paziente sveglio e in posizione prona.

I chirurghi possono utilizzare il laccio emostatico sul polpaccio, cosa che sarebbe preferibile, ma in caso contrario dovranno utilizzare il laccio emostatico sulla coscia e possono combinare l'anestetico a lunga durata per il blocco sciatico popliteo con un anestetico a breve durata, come Lidocaina, per il blocco del nervo femorale, che sostanzialmente eliminerebbe anche il dolore del laccio emostatico.  

L'obiettivo di questa tecnica è quello di diffondere l'anestetico locale all'interno della guaina del nervo sciatico e della fossa poplitea.

Il dottor Hadzic mostra il nervo tibiale (TN) e il nervo peroneale comune (CPN).

Questi nervi tibiale e peroneo comune sono avvolti in una guaina comune. L'obiettivo di questa tecnica è trovare il punto in cui questi due nervi iniziano a separarsi per posizionare l'ago in modo sicuro tra di loro e riempire quello spazio con l'anestetico locale. 

Questo è un trucco molto utile, puoi farlo fuori piano o in piano; è davvero una tua scelta. Ma dovresti davvero fare la tua selezione non in base a ciò che sai fare meglio, ma alla configurazione anatomica del nervo sciatico nella fossa poplitea.

Il più delle volte il nervo popliteo, i due nervi, il tibiale e il peroneo comune sono molto superficiali nella fossa poplitea. Quindi, se sono superficiali a circa 2-3 centimetri di profondità, spesso è molto più facile eseguire effettivamente una posizione fuori piano e vedere i due nervi separati.

Il Dr. Hadzic mostra dove inserire l'ago all'interno della guaina di Vloka per il deposito di anestetico locale.

Mancia: Se stai iniettando qui vuoi scansionare prossimalmente perché se la tua iniezione qui si traduce in una diffusione dell'estetica locale di 3, 4 o 5 centimetri prossimalmente nella stessa guaina, non c'è altro posto dove potresti trovarti se non nel foglio del nervo sciatico , dove vuoi essere.

Il Dr. Hadzic mostra la piega della fossa poplitea e i punti anatomici della superficie dove potrai vedere il nervo sciatico.

Nella piega della fossa poplitea, se conosci questi punti della superficie anatomica: (1) semitendinoso, (2) muscoli semimembranosi, e (3) tendine del bicipite femorale; tutto ciò che devi fare è posizionare il trasduttore a circa 2-3 centimetri prossimalmente alla piega della fossa poplitea, tra questi tendini, di solito un po' più vicino al tendine del bicipite femorale.

Di solito in quella posizione, senza cercare oltre, sarai in grado di vedere il nervo sciatico. 

Il Dr. Hadzic usa gli ausili cognitivi 3D Anatomy di NYSORA per mostrare lo spazio della fossa poplitea dove possiamo vedere i due nervi, il nervo tibiale e il nervo peroneo comune, per iniettare l'anestetico locale.

Stiamo esaminando lo spazio della fossa poplitea e ciò che vediamo sono due nervi specifici: (1) il nervo tibiale, e (2) il nervo peroneo comune.

Ancora una volta, l'obiettivo della tecnica è iniettare l'anestetico locale in quello spazio tra questi due nervi. 

Il Dr. Hadzic utilizza gli ausili cognitivi 3D Anatomy di NYSORA per mostrare il processo di scansione prossimale e distale al fine di trovare "il punto debole" dove dovrebbe avvenire l'iniezione.

Ora, il punto debole per questo blocco nervoso è quando inizi ad acquisire immagini appena sopra la piega della fossa poplitea e quindi muovi il trasduttore più prossimalmente. Perché di solito vedi prima il nervo tibiale e poi muovi il trasduttore prossimalmente finché non vedi entrambi questi nervi, il nervo tibiale e il nervo peroneo comune. Quindi torni più distalmente finché non vedi questi due nervi sufficientemente separato da uno spazio dove si può iniettare l'anestetico locale all'interno della guaina che li avvolge.

Il dottor Hadzic mostra il nervo tibiale, il nervo peroneo comune e l'arteria poplitea nella vena poplitea e come avverrà l'iniezione in questo spazio.

In un'altra prospettiva, possiamo vedere il nervo tibiale, il nervo peroneo comune e l'arteria poplitea nella vena poplitea. Ma il punto di iniezione per questo blocco lo farà sempre essere tra i due nervi. Quindi vogliamo davvero trovarlo sweet spot dove i nervi sono uniti nella guaina, non si sono ancora separati, ma hanno ancora spazio sufficiente tra di loro in modo che possiamo facilmente posizionare l'ago tra di loro nella guaina per evitare lesioni e depositare l'anestetico locale.

 

Un blocco nervoso è sempre un'iniezione di anestetico locale nello spazio che contiene i nervi. Il blocco popliteo ti fornirà una copertura motoria sensoriale piuttosto ampia. In altre parole, una volta che hai un blocco popliteo, avrai effettivamente un piede cadente per tutta la durata del blocco e una copertura sensoriale piuttosto ampia.

Il dottor Hadzic spiega quali nervi sono coperti dal blocco popliteo.

Il blocco popliteo copre in realtà quattro diversi nervi:

  1. Nervo tibiale posteriore
  2. Nervo peroneo profondo
  3. Nervo peroneo superficiale 
  4. Nervo Surale

L'unico nervo che non copriamo con il blocco popliteo che coinvolge l'innervazione del piede e della gamba sotto il ginocchio è il nervo safeno.

Blocco popliteo paziente e posizione del trasduttore.

Iniziamo la scansione appena sopra la piega della fossa poplitea. L'idea è che una volta localizzato il nervo tibiale, vogliamo seguire quel nervo tibiale più prossimalmente quando si unisce ai nervi peronei comuni. Perché i due nervi sono uniti in una guaina comune ed è in quella guaina comune che iniettiamo l'anestetico locale.

Il Dr. Hadzic mostra l'anatomia rilevante per il blocco popliteo su un'immagine ecografica.

Nella guaina del nervo sciatico troviamo il nervo tibiale e il nervo peroneo comune. Questi due nervi sono sempre racchiusi La guaina di Vloka, e sotto hai la vena poplitea che è più superficiale, e l'arteria poplitea. L'unica cosa che dovresti ricordare è che nei pazienti grandi o obesi, o nei pazienti che hanno vene varicose, non è raro trovare vene aggiuntive all'interno della guaina poplitea. Quindi fai sempre attenzione e usa un color doppler prima di eseguire il blocco.

Il dottor Hadzic spiega la guaina del nervo sciatico utilizzando gli ausili cognitivi di anatomia ad ultrasuoni inversa proprietari di NYSORA.

Usando questi strumenti didattici nuovi e avanzati, puoi andare avanti e indietro tra l'immagine ecografica e l'illustrazione dell'anatomia ecografica inversa tutte le volte che è necessario fino a quando non si radicano i modelli sonoanatomici. Come puoi vedere nell'immagine sopra, c'è il nervo tibiale, il nervo peroneo comune, e sotto e all'esterno della guaina c'è la vena poplitea e l'arteria poplitea che devi assolutamente evitare. 

Inserimento dell'ago e diffusione dell'anestetico locale all'interno della guaina di Vloka.

Questo è un inserimento dell'ago usando un tecnica in piano. Abbiamo posizionato l'ago all'interno della guaina e ora inizieremo a iniettare l'anestetico locale. L'iniezione di anestetico locale riempirà sempre quella guaina, oltre a separare questi due nervi mentre l'estetica locale si fa strada all'interno della guaina. Puoi vedere quella separazione quando esegui l'ecografia più prossimalmente ed è in realtà ciò che vuoi vedere, poiché è un segno al 100% che sei all'interno della guaina del nervo sciatico.

Ogni tecnica di blocco nervoso continuo consiste in cinque passaggi specifici, discussi in dettaglio di seguito.

Qui possiamo vedere il sistema di catetere ad ago precaricato che sta entrando in un orientamento in piano. Osservando l'immagine ecografica, possiamo vedere l'ago che si avvicina al nervo sciatico nella guaina poplitea. Quindi l'ago è quasi arrivato ora e possiamo vedere il nervo peroneo comune e il nervo tibiale qui, ma ora stiamo negoziando la nostra strada tra queste due componenti attraverso la guaina che ora abbiamo ammaccato. Quindi quello che vediamo qui è che l'ago si è fatto strada attraverso la guaina sciatica e la guaina sciatica è ora rientrata. 

Dr. Hadzic ribadendo esattamente dove dovrebbe avvenire l'inserimento dell'ago e l'iniezione di anestetico locale per il blocco popliteo.

Come possiamo vedere nell'immagine sopra, c'è il nervo tibiale e il nervo peroneo comune, e il nostro obiettivo è entrare nella guaina tra quei due nervi senza ferirli. Quindi quello che facciamo è, una volta arrivati ​​a questo punto tra i due nervi, vogliamo aumentare l'angolo dell'ago per forzare l'ago attraverso la guaina, all'interno della guaina, tra quei due nervi.

 

Ogni tecnica di blocco nervoso continuo consiste in cinque passaggi specifici:

  1. Posizionando l'ago all'interno della guaina; 
  2. Un'iniezione che conferma la posizione della punta dell'ago;
  3. Passaggio del catetere all'interno della guaina; 
  4. Iniezioni al catetere per confermare che ora siamo all'interno della guaina per l'iniezione; e 
  5. Fissare il catetere con nastro adesivo e fissarlo alla pelle.

Il dottor Hadzic mostra il passaggio n. 2, ad es Iniezione che conferma la posizione della punta dell'ago.

Spesso si percepisce un clic davvero molto distinto o un cedimento mentre l'ago si fa strada all'interno della guaina. Quindi questa è l'iniezione dell'anestetico locale e possiamo vedere come i due nervi ora si distanziano l'uno dall'altro mentre si inietta l'estetica locale, che sostanzialmente dimostra che la punta dell'ago è all'interno della guaina, che era il passaggio n. 2.

Il dottor Hadzic mostra il passaggio n. 3, ad es Passaggio del catetere all'interno della guaina.

L'ago e il trasduttore sono stabilizzati e una volta acquisita esperienza non è nemmeno necessario utilizzare il trasduttore. Il catetere entra. L'obiettivo è posizionare il catetere ad almeno 5 cm all'interno della guaina.

Il dottor Hadzic mostra il passaggio n. 4, ad es Iniezioni al catetere per confermare che ora siamo all'interno della guaina per l'iniezione.

Vogliamo iniettare l'anestetico locale attraverso il catetere, e questa è l'iniezione dell'anestetico locale. Siamo ora sopra la biforcazione e questi due nervi (tibiale e peroneo comune) sono insieme qui. Ma possiamo vedere come l'anestetico locale si sia diffuso sostanzialmente all'interno della guaina che contiene il nervo. Quello era il catetere sostitutivo per il blocco del nervo popliteo.

Il dottor Hadzic spiega come sigilliamo il foro dell'ingresso del catetere per garantire la fuoriuscita.

Quindi ciò che resta da fare è fissare il catetere in modo che non cada. Per prima cosa, puliamo il gel in eccesso e applichiamo un derma bond nel punto di ingresso del catetere. Questo è importante perché sigilla il foro, perché il catetere è più piccolo dell'ago e quindi l'ago fa un foro più grande del catetere. Quando si inietta anestetico locale o lo si infonde, tende a esserci una perdita intorno al foro. Ecco perché usiamo la colla, non per incollare il catetere, ma in realtà per sigillare quel buco. Di solito applichiamo Tegaderm o qualche altra medicazione e una porta per l'infusione dell'anestetico locale, la posizioniamo sul lato laterale in modo che non interferisca con il posizionamento o la deambulazione del paziente. 

Guarda il video completo: