Blocco nervoso del plesso brachiale sovraclaveare ecoguidato - NYSORA | NYSORA

Blocco nervoso del plesso brachiale sovraclaveare ecoguidato

Thomas F. Bendtsen, Ana M. Lopez e Catherine Vandepitte

FATTI

  • Indicazioni: chirurgia del braccio, gomito, avambraccio, mano; è possibile anche l'anestesia per la chirurgia della spalla (Figura 1).
  • Posizione del trasduttore: trasversale sul collo, superiore alla clavicola nel punto medio (Figura 1)
  • Obiettivo: diffusione dell'anestetico locale attorno al plesso brachiale, posteriore e superficiale all'arteria succlavia
  • Anestetico locale: 20–25 ml

FIGURA 1. Prevista distribuzione sensoriale del blocco nervoso del plesso brachiale sopraclaveare.

CONSIDERAZIONI GENERALI

In questa posizione, la vicinanza del plesso brachiale alla cavità toracica e alla pleura erano state preoccupanti (Figura 2) fino a quando la guida ecografica (US) non ha rinnovato l'interesse per l'approccio sopraclavicolare al blocco nervoso del plesso brachiale. La capacità di visualizzare il plesso, la costola, la pleura e l'arteria succlavia con US ha una maggiore sicurezza grazie al migliore monitoraggio dell'anatomia e del posizionamento dell'ago. Poiché i tronchi e le divisioni del plesso brachiale sono relativamente vicini mentre passano sopra la prima costola, l'estensione e la qualità dell'anestesia sono favorevoli. Per questi motivi, il blocco del nervo sopraclavicolare è diventato una tecnica comunemente utilizzata per la chirurgia dell'arto superiore distale alla spalla.

FIGURA 2. Anatomia del plesso brachiale sopraclavicolare con corretto posizionamento del trasduttore leggermente obliquo sopra la clavicola (Cl). Freccia gialla: plesso brachiale (BP). SA, arteria succlavia.

ANATOMIA DEGLI ULTRASUONI

L'arteria succlavia attraversa la prima costola tra le inserzioni dei muscoli scaleni anteriore e medio, posteriormente al punto medio della clavicola. L'arteria succlavia è immediatamente evidente come una struttura rotonda anecoica, mentre la pleura parietale e la prima costola possono essere viste come una struttura iperecogena lineare immediatamente laterale e profonda rispetto all'arteria succlavia (Figura 3). La costola proietta un'ombra acustica in modo che il campo dell'immagine in profondità rispetto alla costola appaia anecoico.2 Il plesso brachiale può essere visto come un fascio di noduli rotondi ipoecogeni appena posteriori e superficiali all'arteria (Figure 3 e 4). Spesso è possibile vedere la guaina fasciale dei muscoli che circondano il plesso brachiale. Regolando l'orientamento del trasduttore, i tronchi superiore, medio e inferiore del plesso brachiale possono essere identificati individualmente, poiché si uniscono nello spazio costoclavicolare. Per visualizzare la parte inferiore del tronco, il trasduttore è orientato sul piano sagittale, fino a quando la prima costola è vista in profondità fino al plesso e all'arteria. (Figura 4). Anteriormente o posteriormente alla prima costola si trova la pleura iperecogena, con tessuto polmonare in profondità. Questa struttura può essere confermata osservando un “scorrevole” movimento dei visceri pleura in sincronia con la respirazione del paziente. Il plesso brachiale è in genere visualizzato a una profondità compresa tra 1 e 2 cm in questa posizione. La presenza di due gruppi separati di elementi del plesso brachiale può essere più o meno evidente, a volte con separazione da parte di un vaso sanguigno (Figura 4). L'arteria scapolare dorsale passa comunemente attraverso o nelle vicinanze del plesso brachiale. È importante riconoscere che i rami più superficiali e laterali provengono da C5–C7 (spalla, lato laterale del braccio e avambraccio) e possono essere tracciati fino all'area interscalena, mentre il contingente più profondo e mediale sono i rami di C8 e T1 (mano e aspetto mediale dell'avambraccio). Un'adeguata diffusione dell'anestetico locale in entrambe le aree è necessaria per il successo del blocco nervoso del braccio e della mano. Per ulteriori informazioni vedere Anatomia funzionale dell'anestesia regionale.

FIGURA 3. Plesso brachiale sopraclavicolare (BP; frecce gialle) visto leggermente superficiale e posterolaterale all'arteria succlavia (SA). Il plesso brachiale è avvolto da una guaina di tessuto connettivo. Notare la posizione intima della pleura e del polmone rispetto al plesso brachiale e all'arteria succlavia. MSM, muscolo scaleno medio.

FIGURA 4. Immagini ecografiche del plesso brachiale cefalico alla clavicola. (A) Vista sagittale: i tronchi superiore (UT), Medio (MT) e inferiore (LT) del plesso brachiale sono visti posteriormente all'arteria succlavia (SA) e superficiali alla prima costola. (B) Vista obliqua: il tronco superiore (UT) è posizionato tra i muscoli scaleni anteriore (ASM) e medio (MSM). Il tronco inferiore (LT) e l'arteria succlavia sono superficiali alla pleura.

Dal Compendio dell'anestesia regionale: Priming cognitivo per un blocco del plesso brachiale sopraclavicolare. 

COMPENDIUM DI ANESTESIA REGIONALE DEL NYSORA

Contenuto Premium di NYSORA

Istruzioni dettagliate per 60 blocchi nervosi

Illustrazioni personalizzate, animazioni e video clinici

Comunità per la condivisione di suggerimenti clinici di vita reale

Accesso tramite piattaforma desktop o app mobile

Infografica per la preparazione all'esame (es. EDRA)

DISTRIBUZIONE DELL'ANESTESIA

L'approccio sopraclavicolare al blocco del plesso brachiale provoca l'anestesia dell'arto superiore, inclusa spesso la spalla, poiché tutti i tronchi e le divisioni possono essere anestetizzati da questa posizione. La cute della parte prossimale del lato mediale del braccio (nervo intercostobrachiale, T2), tuttavia, non viene mai anestetizzata da nessuna tecnica di blocco del nervo del plesso brachiale e, quando necessario, può essere bloccata da un'ulteriore iniezione sottocutanea appena distale a l'ascella (Figura 1). Per una rassegna più completa dell'anatomia e della distribuzione del plesso brachiale, cfr Anatomia funzionale dell'anestesia regionale.

MACCHINE

L'attrezzatura necessaria per un blocco nervoso del plesso brachiale sopraclaveare include quanto segue:
• Macchina a ultrasuoni con trasduttore lineare (8–18 MHz), guaina sterile e gel (o altro agente di accoppiamento acustico, ad es. soluzione fisiologica)
• Vassoio standard per blocchi nervosi
• 20–25 ml di anestetico locale
• Ago stimolatore isolato da 5 cm, calibro 22, a smusso corto
• Stimolatore del nervo periferico
• Apertura del sistema di monitoraggio della pressione di iniezione
• Guanti sterili

Scopri di più sulle offerte di Attrezzatura per blocchi nervosi periferici qui.

PUNTI DI RIFERIMENTO E POSIZIONAMENTO DEL PAZIENTE

È appropriata qualsiasi posizione che consenta un posizionamento confortevole del trasduttore a ultrasuoni e l'avanzamento dell'ago. Questo blocco nervoso può essere eseguito con il paziente in posizione supina, semiseduta o leggermente laterale, con la testa del paziente girata dall'altra parte dal lato da bloccare. Quando possibile, chiedere al paziente di raggiungere il ginocchio omolaterale abbasserà leggermente la clavicola e consentirà un migliore accesso alle strutture del collo anterolaterale. La conoscenza dell'anatomia sottostante e della posizione del plesso brachiale in relazione all'arteria succlavia, alla prima costola e alla pleura è importante per il successo e la sicurezza della tecnica. La scansione viene solitamente avviata appena sopra la clavicola, all'incirca nel suo punto medio.

GOAL

L'obiettivo di questo blocco nervoso è posizionare l'ago all'interno della guaina del plesso brachiale posteriormente all'arteria succlavia e iniettare anestetico locale per circondare i tronchi e le divisioni del plesso brachiale a questo livello.

Dal Compendium of Regional Anesthesia: Reverse Ultrasound Anatomy per un blocco del plesso brachiale sopraclavicolare con inserimento dell'ago in piano e diffusione dell'anestetico locale (blu). SCM, muscolo sternocleidomastoideo; ASM, muscolo scaleno anteriore; SA, arteria succlavia; MSM, muscolo scaleno medio.

TECNICA

Con il paziente nella posizione corretta, la pelle viene disinfettata e il trasduttore viene posizionato sul piano trasverso immediatamente prossimale alla clavicola, leggermente posteriormente al suo punto medio. Il trasduttore è inclinato caudalmente, come per visualizzare il contenuto del torace, per ottenere una vista in sezione trasversale dell'arteria succlavia (Figura 5). Il plesso brachiale è visto come un insieme di strutture ovali ipoecogene posteriori e superficiali all'arteria. Color Doppler deve essere utilizzato di routine prima dell'inserimento dell'ago per escludere il passaggio di grandi vasi (cioè, arteria scapolare dorsale, arteria cervicale trasversale, arteria soprascapolare) nella traiettoria prevista dell'ago.

Consigli NYSORA

FIGURA 5. Blocco nervoso del plesso brachiale sopraclavicolare: posizione del trasduttore appena prossimale alla clavicola e inserimento dell'ago. Il plesso brachiale è molto poco profondo in questa posizione, tipicamente 1–3 cm; pertanto, l'inclinazione dell'ago dovrebbe essere ugualmente bassa. L'immagine mostra anche l'inclinazione caudale utile per ottenere la migliore immagine del plesso

• Per ottenere la migliore visuale possibile, spesso il trasduttore deve essere inclinato leggermente verso il basso (vedere le frecce in Figura 5). L'obiettivo è vedere l'arteria succlavia nella prospettiva trasversale e il plesso brachiale appena superficiale e posteriore all'arteria succlavia, racchiuso all'interno della guaina del plesso brachiale. La rotazione del trasduttore in senso orario spesso facilita l'imaging ottimale dello spazio tissutale (guaina) contenente il plesso.


Utilizzando un ago da 25 a 27 gauge, 1–2 ml di anestetico locale vengono iniettati nella pelle a 1 cm di lato rispetto al trasduttore per ridurre il disagio durante l'inserimento dell'ago. Per evitare la puntura involontaria e l'iniezione nel plesso brachiale, l'ago non deve essere inserito inizialmente a una profondità superiore a 1 cm. La distribuzione dell'anestetico locale tramite iniezioni di piccolo volume si osserva mentre l'ago avanza attraverso gli strati di tessuto (idrolocalizzazione); iniezioni di piccolo volume vengono utilizzate per evitare l'inserimento involontario dell'ago nel plesso brachiale. L'ago del blocco nervoso viene quindi inserito in piano verso il plesso brachiale, in direzione laterale-mediale (Cifre 5 e 6).

FIGURA 6. Blocco nervoso del plesso brachiale sopraclavicolare: percorso dell'ago e due iniezioni separate necessarie per il blocco nervoso del plesso brachiale. Due posizioni dell'ago (1 e 2) vengono utilizzate per iniettare anestetico locale all'interno della guaina del tessuto connettivo (frecce) contenente il plesso brachiale (BP).

Stimolazione nervosa (0.5 mA, 0.1 msec), è spesso associato a una risposta motoria del braccio, dell'avambraccio o della mano. Si noti, tuttavia, che la risposta motoria potrebbe essere assente nonostante il posizionamento accurato dell'ago. L'inserimento dell'ago nella guaina è spesso associato a un palpabile "pop". Dopo un'attenta aspirazione, vengono iniettati 1-2 ml di anestetico locale per confermare il corretto posizionamento dell'ago. Quando l'iniezione sposta il plesso brachiale lontano dall'ago, può essere necessario un ulteriore avanzamento dell'ago di 1-2 mm più vicino al plesso per ottenere un'adeguata diffusione dell'anestetico locale (Figure 7, 8, e 9). Quando l'iniezione di anestetico locale non sembra provocare una diffusione intorno al plesso brachiale, può essere necessario riposizionare l'ago. In genere, sono necessari 20-25 ml di anestetico locale per un adeguato blocco nervoso. È stato suggerito che volumi inferiori possono essere utilizzati nei pazienti più anziani. (vedere Figura 7). È possibile trovare video supplementari relativi a questo blocco nervoso all'indirizzo Video sul blocco nervoso del plesso brachiale sovraclaveare guidato da ultrasuoni.

FIGURA 7. La diffusione desiderata dell'anestetico locale (aree ombreggiate in blu) in due diverse posizioni dell'ago per realizzare il blocco nervoso del plesso brachiale (BP). L'anestetico locale dovrebbe diffondersi all'interno della guaina del tessuto connettivo determinando la separazione dei tronchi del plesso brachiale posteriormente all'arteria succlavia (SCA).

FIGURA 8. Immagine ecografica che simula il percorso dell'ago e la prevista diffusione dell'anestetico locale dopo una singola iniezione all'interno della guaina del tessuto connettivo che circonda il plesso brachiale. Si raccomanda un monitoraggio aggiuntivo (p. es., stimolazione nervosa e pressione di iniezione) per ridurre il rischio di iniezione intrafascicolare.

FIGURA 9. Blocco nervoso del plesso brachiale sopraclavicolare ecoguidato che simula una singola iniezione tra l'arteria succlavia (SA) e la prima costola.

CONSIGLI

• Non è necessaria una risposta motoria alla stimolazione nervosa se il plesso, l'ago e la diffusione dell'anestetico locale sono ben visualizzati.
• Il collo è un'area altamente vascolare e occorre prestare attenzione per evitare il posizionamento dell'ago o l'iniezione nelle strutture vascolari. Di particolare importanza è da notare l'arteria succlavia e l'arteria scapolare dorsale, in posizione intima, che spesso attraversano il plesso brachiale a questo livello. Altri vasi possono essere trovati in prossimità del plesso brachiale, come l'arteria soprascapolare e l'arteria cervicale trasversale. L'utilizzo di color doppler prima del posizionamento dell'ago e dell'iniezione è altamente raccomandato.
• Pneumotorace (La presenza di aria o gas nella cavità tra i polmoni e la parete toracica, causando il collasso del polmone) è anche una complicanza rara ma possibile, in genere ritardata piuttosto che immediata, pertanto è fondamentale mantenere la punta dell'ago sempre visibile.
• Non iniettare mai contro un'elevata resistenza all'iniezione. L'impossibilità di avviare l'iniezione con un pressione di iniezione di apertura inferiore a 15 psi può segnalare un'iniezione intrafascicolare.
• Iniezioni multiple
• Può aumentare la velocità di insorgenza e la percentuale di successo.
• Può consentire una riduzione del volume richiesto di anestetico locale.
• Può comportare un rischio maggiore di lesioni nervose.

BLOCCO NERVOSO SOPRACLAVICOLARE CONTINUO GUIDATO DA ULTRASUONI

Il blocco nervoso sopraclavicolare continuo ecoguidato è per molti versi simile alla tecnica utilizzata posizionamento del catetere interscalenico. L'obiettivo è posizionare il catetere in prossimità dei tronchi e delle divisioni del plesso brachiale adiacenti all'arteria succlavia. La procedura consiste in tre fasi: (1) posizionamento dell'ago; (2) avanzamento del catetere; e (3) fissare il catetere. Per le prime due fasi della procedura, è possibile utilizzare gli ultrasuoni per garantire l'accuratezza nella maggior parte dei pazienti. L'ago viene tipicamente inserito in piano dalla direzione laterale-mediale in modo che la punta sia appena posteriore alla guaina del plesso brachiale. L'ago viene quindi fatto avanzare per perforare la guaina, seguito dal posizionamento del catetere. Per ulteriori informazioni vedere Blocchi nervosi periferici continui: soluzioni anestetiche locali e strategie di infusione.

Consigli NYSORA


• Il rischio di paralisi del nervo frenico è inferiore rispetto al blocco del nervo interscalenico, ma non può essere evitato in modo affidabile. Pertanto, nei pazienti che non possono tollerare una diminuzione del 27-30% della funzione respiratoria con blocco frenico, un blocco del nervo ascellare o infraclavicolare è una scelta migliore di anestesia per la chirurgia dell'arto superiore.

Due principali svantaggi del tunneling sono il rischio di dislocazione del catetere durante il tunneling e la potenziale formazione di cicatrici. Sono disponibili in commercio numerosi dispositivi per aiutare a proteggere il catetere. Il regime di infusione iniziale è tipicamente di 5-8 ml/h di ropivacaina 0.2% di bupivacaina 0.125% con boli controllati dal paziente da 3-5 ml ogni ora. È stata anche descritta una tecnica catetere su ago.

Per saperne di più su questo blocco nervoso, vedere Blocco nervoso del plesso brachiale sopraclavicolare - Tecnica dei punti di riferimento e dello stimolatore nervoso

Questo testo era un esempio di contenuto del Compendio di Anestesia Regionale sul NYSORA LMS.

di NYSORA Compendio di Anestesia Regionale è semplicemente il curriculum più completo e pratico sull'anestesia regionale dalla A alla Z, con i contenuti Premium di NYSORA. A differenza dei libri di testo e degli e-book, il Compendio è continuamente aggiornato e presenta i video, le animazioni e i contenuti visivi più recenti di NYSORA.

Il Compendio è uno dei numerosi corsi di formazione gold standard sul sistema di apprendimento di NYSORA (NYSORA LMS) e la registrazione a NYSORALMS.com è libero. L'accesso COMPLETO al Compendio, tuttavia, si basa su un abbonamento annuale, poiché richiede un esercito di illustratori, editor di video e un team educativo per continuare a renderlo il MIGLIOR strumento per l'educazione su tutto l'anestesia regionale. Mentre puoi pensare al compendio come a un ebook sugli steroidi, un rapido test drive ti darà un'idea in tempo reale di quanto sia incredibile il compendio. Il tuo abbonamento trasformerà il modo in cui leggi l'anestesia regionale:

  • Impara visivamente: tutto ciò che è regionale, comprese le procedure di blocco spinale, epidurale e nervoso e i protocolli di gestione
  • Esamina le istruzioni dettagliate sulle tecniche per oltre 60 blocchi nervosi
  • Accedi alle favolose illustrazioni, animazioni e video di NYSORA (come Reverse Ultrasound Anatomy)
  • Accedi alle informazioni RA su qualsiasi dispositivo tramite la piattaforma desktop e l'app mobile
  • Ricevi aggiornamenti in tempo reale
  • Rivedere le infografiche per la preparazione all'esame (es. EDRA)
  • Utilizza il feed della community con discussioni su casi reali, immagini e video vengono pubblicati e discussi sia dagli iscritti che dai massimi esperti mondiali.

Anche se non desideri iscriverti al Compendio, registrati al NYSORA LMS, sii il primo a sapere cosa c'è di nuovo nell'anestesia regionale e partecipa alle discussioni sui casi.

Ecco di cosa si nutre l'attività NYSORA LMS sembra:

Siamo convinti che una volta sperimentato il Compendio sul NYSORA LMS, e non tornerai mai più ai tuoi vecchi libri e il tuo abbonamento supporterà il mantenimento di NYSORA.com gratuito per il resto del mondo.

Lettura aggiuntiva

  • Liu SS, Gordon MA, Shaw PM, Wilfred S, Shetty T, Yadeau JT: un registro clinico prospettico dell'anestesia regionale ecoguidata per la chirurgia ambulatoriale della spalla. Anesth Analg 2010;111:617–623.
  • Hebbard PD: arteria succlavia specchiata artificiale sull'imaging ecografico per blocco del nervo sopraclavicolare. Can J Anaesth 2009;56:537–538
  • Abrahams MS, Panzer O, Atchabahian A, Horn JL, Brown AR: Caso clinico: limitazione della diffusione dell'anestetico locale durante il blocco nervoso interscalenico ecoguidato. Descrizione di una variante anatomica con correlazione clinica. Reg Anesth Antidolorifico 2008;33:357–359.
  • Murata H, Sakai A, Hadzic A, Sumikawa K: La presenza di arterie scapolari cervicali e dorsali trasversali in tre posizioni della sonda ecografica comunemente utilizzate nel blocco del plesso brachiale sopraclaveare. Anesth Analg 2012;115:470–473.
  • Pavičić Šarić J, Vidjak V, Tomulić K, Zenko J: Effetti dell'età sul volume minimo efficace di anestetico locale per il blocco nervoso del plesso brachiale sopraclavicolare ecoguidato. Acta Anaesthesiol Scand 2013;57:761–766.
  • Murata H, Sakai A, Sumikawa K: una struttura venosa anteriore al plesso brachiale nella regione sopraclavicolare. Reg Anesth Antidolorifico 2011; 36:412–413.
  • Snaith R, Dolan J: Scansione Doppler con sonda a colori preprocedurale prima del blocco del nervo sopraclavicolare ecoguidato. Anesth Pain Med 2010;35:223.
  • Guirguis M, Karroum R, Abd-Elsayed AA, Mounir-Soliman L: Distress respiratorio acuto a seguito di blocco del nervo sopraclavicolare ecoguidato. Ochsner J 2012;12:159–162.
  • Bhatia A, Lai J, Chan VW, Brull R: Caso clinico: pneumotorace come complicazione dell'approccio sopraclavicolare ecoguidato per il blocco del nervo del plesso brachiale. Anesth Analg 2010;111:817–819.
  • Abell DJ, Barrington MJ: Pneumotorace dopo blocco del nervo sopraclavicolare ecoguidato: caratteristiche di presentazione, rischio e relativo allenamento. Reg Anesth Antidolorifico 2014;39:164–167.
  • Gauss A, Tugtekin I, Georgieff M, Dinse-Lambracht A, Keipke D, Gorsewski G: Incidenza di pneumotorace clinicamente sintomatico nel blocco nervoso del plesso brachiale infraclavicolare e sopraclavicolare ecoguidato. Anestesia 2014;69:327–336.
  • Kumari A, Gupta R, Bhardwaj A, Madan D: pneumotorace ritardato dopo blocco del nervo sopraclavicolare. J Anaesthesiol Clin Pharmacol 2011;27:121–122.
  • Kakazu C, Tokhner V, Li J, Ou R, Simmons E: Nella nuova era della guida ecografica: il pneumotorace da blocco del nervo sopraclavicolare è una rara complicanza del passato? Fr. J Anaesth 2014;113:190–191.
  • Tran DQ, Muñoz L, Zaouter C, Russo G, Finlayson RJ: un confronto prospettico randomizzato tra blocco nervoso del plesso brachiale sopraclaveare a singola e doppia iniezione, ecoguidato. Reg Anesth Antidolorifico 2009;34:420–424.
  • Techasuk W, González AP, Bernucci F, Cupido T, Finlayson RJ, Tran DQ: un confronto randomizzato tra blocco nervoso del plesso brachiale sopraclaveare guidato da ultrasuoni a doppia iniezione e intracluster-iniezione mirata. Anesth Analg 2014;118:1363–1369.
  • Arab SA, Alharbi MK, Nada EM, Alrefai DA, Mowafi HA: Blocco nervoso del plesso brachiale sopraclavicolare ecoguidato: tecnica di iniezione singola o tripla per la chirurgia dell'accesso arterovenoso dell'arto superiore. Anesth Analg 2014;118:1120–1125.
  • Ip VH, Tsui BC: L'assemblaggio del catetere sull'ago facilita l'erogazione di un secondo bolo di anestetico locale per prolungare il blocco nervoso del plesso brachiale sopraclavicolare senza lunghe fasi di cateterizzazione: uno studio randomizzato e controllato. Can J Anaesth 2013;60:692–699.
  • Aguirre J, Ekatodramis G, Ruland P, Borgeat A: Blocco nervoso sopraclavicolare ecoguidato: è davvero più sicuro? Reg Anesth Antidolorifico 2009;34:622.
  • Arcand G, Williams SR, Chouinard P, et al: blocco del nervo infraclavicolare ecoguidato rispetto a blocco nervoso sopraclavicolare. Anesth Analg 2005;101:886–890.
  • Beach ML, Sites BD, Gallagher JD: L'uso di uno stimolatore nervoso non migliora l'efficacia dei blocchi nervosi sopraclaveari guidati da ultrasuoni. J Clin Anesth 2006; 18:580–584.
  • Bigeleisen PE, Moayeri N, Groen GJ: Soglie di stimolazione extraneurali rispetto a quelle intraneurali durante il blocco del nervo sopraclavicolare ecoguidato. Anestesiologia 2009;110:1235–1243.
  • Chan VW, Perlas A, Rawson R, Odukoya O: Blocco nervoso del plesso brachiale sopraclavicolare ecoguidato. Anesth Analg 2003;97:1514–1517.
  • Mento KJ, Niazi A, Chan V: Anatomia anomala del plesso brachiale nella regione sopraclavicolare rilevata dagli ultrasuoni. Anesth Analg 2008;107:729–731.
  • Chin J, Tsui BC: nessun cambiamento nell'impedenza dopo l'iniezione intravascolare di D5W. Can J Anaesth 2010;57:559–564.
  • Collins AB, Gray AT, Kessler J: Blocco nervoso del plesso brachiale sopraclavicolare ecoguidato: una tecnica Plumb-Bob modificata. Reg Anesth Antidolorifico 2006;31:591–592.
  • Cornish P: blocco del nervo sopraclavicolare: nuove prospettive. Reg Anesth Antidolorifico 2009;34:607–608.
  • Cornish PB, Leaper CJ, Nelson G, Anstis F, McQuillan C, Stienstra R: Evitare la paresi del nervo frenico durante l'anestesia regionale sopraclaveare continua. Anestesia 2007;62:354–358.
  • Duggan E, Brull R, Lai J, Abbas S: Blocco nervoso del plesso brachiale ecoguidato in un paziente con glomangiomatosi multipla. Reg Anesth Antidolorifico 2008;33:70–73.
  • Duggan E, El Beheiry H, Perlas A, et al: Volume minimo efficace di anestetico locale per blocco nervoso del plesso brachiale sopraclavicolare ecoguidato. Reg Anesth Antidolorifico 2009;34:215–218.
  • Feigl GC, Dreu M: Strutture importanti da conoscere per un blocco nervoso del plesso sopraclavicolare ecoguidato sicuro. Reg Anesth Antidolorifico 2010;35:317–18.
  • Feigl GC, Pixner T: Combinazione di variazioni del gap interscalenico come trappola per il blocco del nervo del plesso brachiale ecoguidato. Reg Anesth Antidolorifico 2011;36:523–524.
  • Fredrickson MJ, Kilfoyle DH: Analisi delle complicanze neurologiche di 1000 blocchi nervosi periferici guidati da ultrasuoni per chirurgia ortopedica elettiva: uno studio prospettico. Anestesia 2009;64:836–844.
  • Fredrickson MJ, Patel A, Young S, Chinchanwala S: velocità di insorgenza del blocco nervoso del plesso brachiale guidato da ultrasuoni "sopraclavicolare della tasca d'angolo" e infraclavicolare: un confronto randomizzato in cieco per l'osservatore. Anestesia 2009;64:738–744.
  • Gupta PK, Pace NL, Hopkins PM: Effetto dell'indice di massa corporea sul volume ED50 di bupivacaina 0.5% per il blocco nervoso del plesso brachiale sopraclavicolare. Fr. J Anaesth 2010;104:490–495.
  • Hanumanthaiah D, Vaidiyanathan S, Garstka M, Szucs S, Iohom G: Blocco del nervo sopraclavicolare guidato da ultrasuoni. Med Ultrason 2013;15:224–229.
  • Heil JW, Ilfeld BM, Loland VJ, Mariano ER: Esperienza preliminare con una nuova tecnica di inserimento del catetere perineurale sopraclaveare ecoguidata per l'analgesia perioperatoria dell'arto superiore. J Ultrasound Med 2010;29:1481–1485.
  • Ihnatsenka B, Boezaart AP: Sonoanatomia applicata del triangolo posteriore del collo. Int J Shoulder Surg 2010; 4:63–74.
  • Jeon DG, Kim SK, Kang BJ, Kwon MA, Song JG, Jeon SM: confronto del blocco nervoso sopraclavicolare ecoguidato in base ai vari volumi di anestetico locale. coreano J Anesthesiol 2013;64:494–499.
  • Jeon DG, Kim WI. Serie di casi: blocco del nervo sopraclavicolare ecoguidato in 105 pazienti. coreano J Anesthesiol 2010;58:267–271.
  • Kapral S, Krafft P, Eibenberger K, Fitzgerald R, Gosch M, Weinstabl C: approccio sopraclavicolare ecoguidato per l'anestesia regionale del plesso brachiale. Anesth Analg 1994;78:507–513.
  • Kinjo S, Frankel A: Fallimento del blocco del nervo sopraclavicolare sotto guida ecografica: rilevanza clinica della variazione anatomica dei vasi cervicali. J Anesth 2012;26:100–102.
  • Klaastad O, Sauter AR, Dodgson MS: blocco del nervo del plesso brachiale con o senza guida ecografica. Curr Opin Anestesiolo 2009;22:655–660.
  • la Grange P, Foster PA, Pretorius LK: Applicazione del rilevatore di flusso sanguigno a ultrasuoni Doppler nel blocco nervoso del plesso brachiale sopraclavicolare. Fr. J Anaesth 1978;50:965–967.
  • Lasserre A, Tran-Van D, Gaertner E, Labadie P, Fontaine B: Anestesia locoregionale ecoguidata: realizzazione e diagnosi delle complicanze [in francese]. Ann padre Anesth Reanim 2009;28:584–587.
  • Macfarlane AJ, Perlas A, Chan V, Brull R: Eight ball, blocco nervoso sopraclavicolare ecoguidato nella tasca d'angolo: evitare un graffio. Reg Anesth Antidolorifico 2008;33:502–503.
  • Manickam BP, Oosthuysen SA, Parikh MK: relazione blocco-variante del plesso brachiale sopraclavicolare del plesso brachiale con l'arteria succlavia sulla prima costola. Reg Anesth Antidolorifico 2009;34:383–384.
  • Marhofer P, Schrogendorfer K, Koinig H, Kapral S, Weinstabl C, Mayer N: La guida ecografica migliora il blocco dei nervi sensoriali e il tempo di insorgenza dei blocchi nervosi tre in uno. Anesth Analg 1997;85:854–857.
  • Morfey D, Brull R: Blocco del nervo sopraclavicolare ecoguidato: che cos'è l'intraneurale? Anestesiologia 2010;112:250–251.
  • Morfey DH, Brull R: Trovare la tasca d'angolo: punti di riferimento nel blocco nervoso sopraclavicolare ecoguidato. Anestesia 2009;64:1381.
  • Neal JM, Moore JM, Kopacz DJ, Liu SS, Kramer DJ, Plorde JJ: analisi quantitativa della funzione respiratoria, motoria e sensoriale dopo blocco del nervo sopraclavicolare. Anesth Analg 1998;86:1239–1244.
  • Perlas A, Chan VW, Simons M: esame e localizzazione del plesso brachiale mediante ultrasuoni e stimolazione elettrica: uno studio volontario. Anestesiologia 2003;99:429–435.
  • Perlas A, Lobo G, Lo N, Brull R, Chan VW, Karkhanis R: Blocco del nervo sopraclavicolare ecoguidato: risultato di 510 casi consecutivi. Reg Anesth Antidolorifico 2009;34:171–176.
  • Plunkett AR, Brown DS, Rogers JM, Buckenmaier CC III: blocco nervoso periferico continuo sopraclaveare in un soldato ferito: quando l'ecografia è l'unica opzione. Fr. J Anaesth 2006;97:715–717.
  • Reiss W, Kurapati S, Shariat A, Hadzic A: danno nervoso che complica il blocco nervoso del plesso brachiale sopraclavicolare guidato da ultrasuoni/elettrostimolazione. Reg Anesth Antidolorifico 2010;35:400–401.
  • Renes SH, Spoormans HH, Gielen MJ, Rettig HC, van Geffen GJ: La paresi emidiaframmatica può essere evitata nel blocco nervoso del plesso brachiale sopraclavicolare ecoguidato. Reg Anesth Antidolorifico 2009;34:595–599.
  • Roy M, Nadeau MJ, Côté D, et al: Confronto di una tecnica a singola o doppia iniezione per il blocco del nervo sopraclavicolare ecoguidato: uno studio prospettico, randomizzato, in cieco, controllato. Reg Anesth Antidolorifico 2012;37: 55–59.
  • Samet R, Villamater E: palla da otto, tasca d'angolo per blocco nervoso sopraclavicolare ecoguidato: alto rischio di graffi. Reg Anesth Antidolorifico 2008; 33:87.
  • Shorthouse JR, Danbury CM: Blocco nervoso del plesso brachiale sopraclaveare ecoguidato nella sindrome di Klippel-Feil. Anestesia 2009;64: 693–694.
  • Sivashanmugam T, Ray S, Ravishankar M, Jaya V, Selvam E, Karmakar MK: confronto randomizzato dell'iniezione extrafasciale rispetto a quella subfasciale di anestetico locale durante il blocco nervoso del plesso brachiale sopraclavicolare ecoguidato. Reg Anesth Antidolorifico 2015;40:337–343.
  • Soares LG, Brull R, Lai J, Chan VW: Eight ball, corner pocket: la posizione ottimale dell'ago per il blocco del nervo sopraclavicolare ecoguidato. Reg Anesth Antidolorifico 2007;32:94–95.
  • Song JG, Jeon DG, Kang BJ, Park KK: volume minimo efficace di mepivacaina per il blocco del nervo sopraclavicolare ecoguidato. coreano J Anesthesiol 2013;65:37–41.
  • Subramanyam R, Vaishnav V, Chan VW, Brown-Shreves D, Brull R: approccio dell'ago laterale rispetto a quello mediale per il blocco del nervo sopraclavicolare ecoguidato: uno studio randomizzato controllato. Reg Anesth Pain Med 2011;36: 387–392.
  • Techasuk W, González AP, Bernucci F, Cupido T, Finlayson RJ, Tran DQ: un confronto randomizzato tra blocco nervoso del plesso brachiale sopraclaveare guidato da ultrasuoni a doppia iniezione e intracluster-iniezione mirata. Anesth Analg 2014;118:1363–1369.
  • Tran DQ, Dugani S, Correa JA, Dyachenko A, Alsenosy N, Finlayson RJ: volume minimo efficace di lidocaina per blocco nervoso sopraclaveare ecoguidato. Reg Anesth Antidolorifico 2011;36:466–469.
  • Tran DQ, Munoz L, Zaouter C, Russo G, Finlayson RJ: un confronto prospettico randomizzato tra blocco nervoso del plesso brachiale sopraclaveare a singola e doppia iniezione, ecoguidato. Reg Anesth Antidolorifico 2009; 34:420–424.
  • Tran DQ, Russo G, Munoz L, Zaouter C, Finlayson RJ: un confronto prospettico randomizzato tra blocchi nervosi del plesso brachiale sopraclavicolare, infraclavicolare e ascellare guidati da ultrasuoni. Reg Anesth Antidolorifico 2009;34:366–371.
  • Tsui BC, Doyle K, Chu K, Pillay J, Dillane D: Serie di casi: blocco del nervo sopraclavicolare ecoguidato utilizzando una sonda curvilinea in 104 pazienti sottoposti a chirurgia della mano in day-case. Can J Anaesth 2009;56:46–51.
  • Tsui BC, Twomey C, Finucane BT: visualizzazione del plesso brachiale nella regione sopraclavicolare utilizzando una sonda ad ultrasuoni curva con una medicazione trasparente sterile. Reg Anesth Antidolorifico 2006;31:182–184.
  • VadeBoncouer TR, Weinberg GL, Oswald S, Angelov F: rilevamento precoce dell'iniezione intravascolare durante il blocco nervoso del plesso brachiale sopraclavicolare ecoguidato. Reg Anesth Antidolorifico 2008;33:278–279.
  • Vermeylen K, Engelen S, Sermeus L, Soetens F, Van de Velde M: Blocchi nervosi del plesso brachiale sopraclavicolare: revisione e pratica corrente. Acta Anaesthesiol Belg 2012;63:15–21.
  • Vernieuwe L, Van de Putte P: Blocco del nervo sopraclavicolare ecoguidato in un paziente senza prima costola. J Clin Anesth 2015;27:361–362.
  • Watanabe T, Yanabashi K, Moriya K, Maki Y, Tsubokawa N, Baba H: Blocco nervoso del plesso brachiale sopraclavicolare ecoguidato in un paziente con una costola cervicale. Can J Anaesth 2015;62:671–673.
  • Williams SR, Chouinard P, Arcand G, et al: La guida ecografica accelera l'esecuzione e migliora la qualità del blocco nervoso sopraclavicolare. Anesth Analg 2003;97:1518–1523.
  • Yazer MS, Finlayson RJ, Tran DQ: un confronto randomizzato tra blocco nervoso infraclavicolare e blocco nervoso sopraclavicolare con iniezione intracluster mirata. Reg Anesth Antidolorifico 2015;40:11–15.